Crea sito
Apr
13
2011
-

Arado Ar.196A-3 Seaplane

La confezione,  di  dimensioni generose ,contiene undici stampate  in plastica ad iniezione di colore grigio/azzurro chiaro, una di trasparenti , un foglio decal che consente di realizzare due soggetti ed un foglio istruzioni.
Quello che lascia subito favorevolmente impressionati è la qualità dei dettagli.L’effetto della tela sulla fusoliera e sulle superfici di controllo è riprodotta in maniera molto naturale,così come le pannellature metalliche,le relative linee di separazione in negativo , ed i rivetti resi sia in positivo sia in negativo.
L’abitacolo segue la stessa filosofia costruttiva di quella del soggetto reale,ossia pavimento,intelaiatura e rivestimento in tela.

Le cinture di sicurezza sono già stampate sui seggiolini , e tutta la strumentazione è in rilievo,quindi ben si presta alla colorazione; peccato che il foglio decal a corredo non preveda nulla per questa specifica sezione del veicolo.

Sono compresi anche il parafiamma del vano motore ed il serbatoio del carburante.Le cofanature motore sono fornite come parti separate,e possono essere montate sia chiuse sia aperte,lasciando ben vedere un’ottima replica del propulsore BMW.
Fra le opzioni interessanti la possibilità di scegliere fra due tipologie di elica,le ali rappresentabili sia aperte sia ripiegate, e le superfici di controllo posizionabili liberamente. L’approccio dei progettisti Revell al tettuccio è in questo caso particolare:è infatti composto da più parti,cosa che da un lato rende possibile una notevole sottigliezza delle superfici vetrate,dall’altra richiede una notevole cura in fase di incollaggio,affinché questo non sia visibile.
A completare il tutto una base circolare su cui posizionare l’aereo.Anche se non include fotoincisioni o altri extra,il modello è davvero un gioiello,non solo a livello di accuratezzae dettaglio,ma anche perché si ha la netta impressione che la scomposizione delle parti sia stata studiata ,oltre che per conferire il massimo realismo,per facilitare al massimo la fase di costruzione.

Tratto dalla rivista Modellismo & Kit.
L’articolo è disponibile da Olivero Modellismo

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes

Social Buttons by Linksku