Crea sito
Feb
24
2012
-

Il futuro del modellismo

Il modellismo ed i giovani
Sommersi dalle nuove tecnologie ,stiamo perdendo la manualità …i nostri figli apprendono velocemente l’uso del computer , videogame sempre più evoluti, l’uso del telefonino… insomma le loro manine non costruiscono più nulla …non è il caso di dramatizzare ma certamente i vecchi giochi/hobby  che sviluppavano la fantasia e la creatività non trovano molto spazio nel tempo libero dei nostri figli.
      
I giochi come il lego , meccano , piccoli giochi di legno autocostruiti  stanno morendo? Il modellismo cosa può fare?
Qualche tempo fa avevo letto su una rivista di modellismo alcune considerazioni in merito al rapporto tra i giovani ed il modellismo…vi riporto parte dello scritto che trovo di interesse
“E’ stato cancellato un modo di passare il tempo che era costituito da un ragazzino solo, in casa, la domenica pomeriggio o a compiti fatti, che passava il tempo montando un modellino (o lavorando al traforo o costruendo con i Lego).
Situazione oggi improponibile, male che vada c’è la TV con cento e mille canali 24 ore su 24 e la scuola con il tempo pieno e la piscina o palestra pomeridiana hanno saturato il tempo libero dei ragazzini.
Usare la mani diventa sempre più difficile per un giovane se non per digitare SMS… avete notato come impugnano male la penna i giovani? Si vedono posizioni innaturali, penne impugnate come un cacciavite, escono fuori sgorbi illeggibili degni di una ricetta medica. Quelle mani e quelle dita non sanno muoversi, inimmaginabile pensarle maneggiare pic­coli pezzetti di plastica o strumenti di precisione e meli che mai pennelli o pinzette! Bene che cosa possiamo fare noi, che dato che leggiamo una rivista di Modellismo ci col­lochiamo nella parte alta della piramide?
Tutti noi abbiamo un figlio, un nipote, il figlio di un amico o un cuginetto… iniziamo a far­gli vedere le nostre opere, portiamolo un giorno ad una Mostra e comperiamogli una sca­tola di un modello che gli è piaciuto. Poi non fermiamoci li ma dedichiamo un po’ del nostro tempo a staigli vicino, a montare e dipingere assieme a lui il modello, a insegnar­gli i rudimenti del mestiere.”
Feb
19
2012
-

Model Time Febbraio 2012

 

 

 

 

 

 

 

 

Gia in altre occasioni avevo fatto presente la mia simpatia per questa rivista , nel mese di Gennaio e in quello più recente di Febbraio c’è uno splendido diorama ambientato in Germania nel 1945, l’autore è Aitor Azkue  , e chiaro che un pò tutti i lavori proposti dalla rivista sono di altissmo livello, ma questo lavoro mi ha colpito particolarmente.

  

Inoltre Model Time propone splendide sequenze fotografiche per mostrare il lavoro passo passo.
Be complimenti all’autore del diorama e questa splendida rivista.
Gianni

Feb
15
2012
-

Nuovi arrivi

 

Nuovi arrivi da Olivero Modellismo:

16653 MG CHAR’S GELGOOG VER 2.0 1/100
17420 MG GUNDAM RX-78 VER 1.5 1/100
23321 MG GUNCANNON RX-77-2 1/100 ? 1 2

 

L’assemblaggio non richiede doti particolare,tutti i pezzi si incastrano ,basta una pinzetta e un taglierino ed il gioco è fatto.
Esistono diverse line che si differenziano per la scala e per la difficoltà di montaggio.
In ogni scatola troverete delle dettagliate illustrazioni passo – passo per il corretto montaggio.

Vi aspettiamo.

Feb
12
2012
-

Disponibili nuovi Corrieri

   

Olivero Modellismo ha ultimato l’inserimento di nuove tariffe di spedizione con la possibilità di scegliere tra Bartolini , UPS e Ki point del gruppo poste italiane , per offrire ai nostri clienti una più vasta scelta delle aziende che si occupano delle spedizioni  e  scegliere la tariffa più congeniale.
Verranno proposte tariffe che saranno funzione del peso degl’articoli scelti , e località del cliente ,in questo caso occorre prestare particolare attenzione durante la fase di scelta del corriere al termine dell’acquisto ,perchè chiaramente avrete una maggiore scelta e questo potrebbe in taluni casi ,generare un pò di confusione.

La nostra intenzione è quella di migliorare il sevizio delle spedizioni e offrire ai costri clienti tariffe sempre più convenienti.

Feb
09
2012
-

AV-8 B HARRIER II

  

Eccezzionale sconto del 12% su questo splendido articolo
AV-8 B HARRIER II (TR 02229)
solo per il mese di Febbraio .
Affrettatevi
….prima che voli via
Solo da Olivero Modellismo

Feb
06
2012
-

H.M.S. Victory 1744

Ripropongo qui da noi una notizia che ho appreso su “Il fatto Storico” , allego il link web:
Riemergerà la HMS Victory di Balchin Il Fatto Storico
Diciamo che non sapevo che la Victory fosse affondata e da quello che si può notare dal dipinto , lo specchio di poppa , a mio parere , è molto più bello di quello dell’attuale Victory visibile nel bacino di carenaggio di Portsmouth .

Nota:  (fonte Wikipedia)

I piani di costruzione arrivarono nel giugno 1759 ed erano basati sulla HMS Royal George che era stata varata dal Woolwich Dockyard nel 1756.

La chiglia venne impostata il 23 luglio 1759 nell’Old Single Dock) (ora molo n. 2) ed il nome venne scelto nell’ottobre 1760 per commemorare l’Annus Mirabilis o Anno delle Vittorie del 1759. In quell’anno della Guerra dei sette anni l’Inghilterra aveva vinto le battaglie terrestri di Québec, Minden e quelle navali di Lagos e Quiberon Bay. Ci furono alcuni dubbi sul fatto che fosse un nome adatto poiché la precedente nave di prima classe Victory era andata persa con tutto l’equipaggio nel 1744.

Allego la notizia :

gennaio 31, 2012

Nel 1744 la HMS Victory, la nave da guerra più potente e tecnologicamente più avanzata della sua epoca, affondava sotto il comando dell’ammiraglio Sir John Balchin nel Canale della Manica a causa di una tempesta, portando con sè negli abissi tutti i suoi 1.150 membri dell’equipaggio.
Ora, 4 anni dopo essere stata localizzata sul fondo del mare dalla compagnia americana Odyssey Marine Exploration, sta per essere riportata in superficie.

Oltre a tutti i cannoni in bronzo di cui era dotata, alcuni credono che la nave stesse trasportando una grande quantità di monete d’oro da Lisbona in Gran Bretagna, che oggi avrebbe un valore di quasi 600 milioni di euro.
Finora nel mare sono stati individuati i resti dello scafo, una zavorra di ferro, due ancore, un bollitore e degli oggetti di rame.
La HMS Victory di Balchin ispirò la famosa nave ammiraglia HMS Victory di Nelson.
Ecco un video recuperato da You Tube

Written by olivermodelblog in: Video e curiosità | Tag:, ,

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes

Social Buttons by Linksku