Crea sito
Oct
25
2012
-

Nuovi arrivi Utensili Dremel

Ecco i nuovi praticissimi utensili Dremel, disponibili da Olivero Modellismo ,possiamo tranquillamente dire che sono utlissimi per i modellisti ma anche per gli appassionati del fai da te.

 

Oct
17
2012
-

Stramercatino San Mauro 28 Ottobre 2012

 

Olivero Modellismo partecipa allo Stramercatino a San Mauro Torinese il giorno 28 Ottobre ,saremo a disposizione tutto il giorno per mostrarvi i nostri splendidi articoli. Per l’occasione porteremo alcune novità come le nuove confezioni di mattoncini Aedes il tempio di Kukulcan e Stonehenge , avremo alcune corazzate Italiane della Tauro Model il Fiume ed il Pola alcune nuove scatole Italeri e poi tante altre sorprese.

Avremo quindi uno spazio espositivo di 3m un gazebo con esposto il nostro logo;  sarà l’occasione per noi di avere un rapporto più diretto con i clienti , visto che la nostra attività è esclusivamente on line e per voi sarà l’occasione di conoscerci e vedere con i propri occhi gl’articoli esposti .

Oct
15
2012
-

Aerei veri e modellismo

Sicuramente vederli dal vivo , come è capitato ad un mio amico è certamente molto emozionante e per chi come me , non più giovanissimo , vedendo queste immagini le sarà venuto in mente il film “Top Gun”  che negli anni 80 ebbe tanto successo .
Siamo a bordo di una portaerei americana aperta al pubblico, l’euforia giovanile si è un poco affievolita rammentando che comunque questi pur splendidi aerei sono macchine da guerra e distruzione.


Olivero Modellismo vi propone splendidi Kit in varie scale dei più famosi Aerei dell’aviazione Americana, eccone alcuni esempi:

 

  

Veniteci a trovare su www.olivero-modellismo.com

Oct
08
2012
-

Viª MOSTRA CONCORSO ALDO TURINETTO 06/07 OTTOBRE 2012

Splendida manifestazione modellistica organizzata dal gruppo modellistico Cumiana Model.
Giornate splendide a Cumiana , Ferrari ,auto da rally , auto dal passato cinematografico, mercatino e all’interno della sala consiliare all’interno del comune  sono rimasti esposti questi splendidi modelli che vedete in foto.
Alleghiamo qualche foto e alcuni link di piccoli video realizzati Domenica 7/Ottobre.

terzo classificato-sdc13021.jpg   terzo classificato-sdc13022.jpg   terzo classificato-sdc13024.jpg

terzo classificato-sdc13025.jpg terzo classificato-sdc13027.jpg   terzo classificato-sdc13028.jpg   terzo classificato-sdc13030.jpg

terzo classificato-sdc13026.jpg terzo classificato-sdc12979.jpg   terzo classificato-sdc12981.jpg

terzo classificato-sdc12987.jpg   terzo classificato-sdc12988.jpg terzo classificato-sdc12991.jpg

terzo classificato-sdc13002.jpg   terzo classificato-sdc13007.jpg   terzo classificato-sdc13009.jpg

terzo classificato-sdc13063.jpg   terzo classificato-sdc12972.jpg   terzo classificato-sdc13042.jpg

terzo classificato-sdc13048.jpg terzo classificato-sdc13051.jpg   terzo classificato-sdc13055.jpg

terzo classificato-sdc13070.jpg   terzo classificato-sdc13050.jpg

 

Oct
01
2012
-

Prince of wels (tamiya TA78011)

Il 23 ottobre 1941, quindi, la corazzata Prince of Wales, della classe King George V, reduce della battaglia con la Bismarck, salpava dal porto militare di Glasgow diretta verso Singapore, la grande base navale britannica in Estremo Oriente, prestigioso simbolo della potenza dell’Impero britannico

Quasi simultaneamente all’affondamento della Repulse, anche la Prince of Wales era sotto un nuovo attacco da parte di quattro Betty della 1ª squadriglia e due della 2ª squadriglia del Kokutai Kanoya; gli aerosiluranti si avvicinarono da diversi angoli d’attacco e lanciarono sei siluri: tre[51] giunsero a segno tra le 12:23 e le 12:24, colpendo, tutti dal lato di dritta, la prua, il centro nave all’altezza della plancia e la poppa della corazzata (all’altezza della centina 296) la quale, già in grave difficoltà, imbarcò grandi quantità d’acqua, scese a 8 nodi di velocità e cominciò ad affondare, sommersa fino alla plancia. I fori dei siluri rispetto alla linea di galleggiamento sono più in alto a prua che a poppa a causa delle sezioni allagate dal primo siluro che avevano arretrato il baricentro della nave determinando un innalzamento della prua di circa due metri[52]. Essendo i generatori elettrici fuori uso, le artiglierie antiaeree da 133 mm non poterono più elevare e brandeggiare i pezzi e le pompe elettriche non poterono funzionare, impedendo di compensare lo sbandamento sempre crescente. Inoltre la nave ormai non aveva timone, e poteva virare solo con la potenza dei motori[53].

Solo ora l’ammiraglio Phillips ruppe il silenzio radio, comunicando di essere sotto attacco e richiedendo l’intervento di rimorchiatori per cercare di salvare la grande corazzata; tuttavia la nave, che continuava a imbarcare acqua, era ormai condannata. Già alle 11:58 il capitano Tennant del Repulse, del resto, aveva diramato un primo allarme a Singapore, richiedendo disperatamente l’intervento dei caccia della RAAF.

L’attacco finale

Buffalo degli Squadron 21 e 453 (che avrebbero dovuto fornire la copertura aerea) della RAAF a Singapore durante una ispezione da parte del personale di terra della RAF il 12 ottobre 1941

Un ultimo attacco di bombardieri Nell della 6ª squadriglia del Kokutai Mihoro (tenente Takeda), sferrato con bombe, mise ancora a segno una colpo (nonostante la Prince of Wales rispondesse sempre al fuoco) alle ore 12:44, sul ponte tra i due fumaioli, assestando il colpo di grazia alla corazzata ammiraglia[54]. La Prince of Wales, che aveva ormai imbarcato oltre 18.000 tonnellate di acqua, si inclinò a dritta e si capovolse; il cacciatorpediniere Express si era già avvicinato per recuperare l’equipaggio, per poco non fu rovesciato dalla deriva antirollio della corazzata[55]; il tempo più lungo che trascorse prima dell’affondamento della corazzata rispetto alla Repulse, permise fortunatamente di salvare molti più uomini: i morti furono alla fine 327 su un equipaggio di 1.612 ufficiali e marinai[56]. La nave affondò alle ore 13:24 del 10 dicembre a 65 miglia a sud-est di Kuan-Tan, portando con sé anche il comandante Leach e l’ammiraglio Phillips.

Eccovi la fonte:

http://it.wikipedia.org/wiki/Affondamento_della_Prince_of_Wales_e_della_Repulse

Disponibile da Olivero Modellismo la Prince of Wales della Tamiya in scala 1:350

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes

Social Buttons by Linksku